Ristorante Torino

Cucina Tipica Piemontese

Cucina piemontese

Cucina tradizionale

Capienza 100 persone

Dehor Estivo

Locale Climatizzato

Dog Friendly

Sale Riservabili

Accesso facilitato disabili

Menu in Inglese

Menu in Francese

Gradita la Prenotazione

Prezzo indicativo 35/45€

APERTO 7 GIORNI SU 7

PRANZO: 12.15 – 14.30

CENA: 19.30 – 22.30

visa-webmastercard-webamericanexpress-web

Solferino Gift

“Regala un’ esperienza al Ristorante Solferino scegliendo tra le nostre formule di Coupon”

Chi Siamo

Da oltre quarant’anni nel centro storico di Torino

il Ristorante Solferino è ideale per chi vive il centro della città e si adatta perfettamente ad ogni genere di clientela.

Posizionato al centro dei maggiori siti di interesse turistico ed ai principali alberghi è sicuramente adatto per chi ama passeggiare per le vie del centro e consumare un piacevole pasto affacciati su una delle piazze più belle di Torino.

Non solo, il Solferino è da sempre punto di riferimento per pranzi e cene di lavoro oltre ad essere la giusta scelta per cerimonie ed eventi di vario genere.

Il Ristorante Solferino al suo interno si compone di un elegante salone principale e di una saletta laterale più intima e raccolta. Esternamente, proprio in fronte alla bellissima Fontana Angelica che domina la Piazza, disponiamo di un dehor verandato di recente costruzione dotato di riscaldamento per la stagione invernale.

Per quanto riguarda la cucina, la nostra carta può contare sulla scelta di oltre 40 piatti che seguono stagionalità e territorialità dei prodotti, preparati espressamente dalle mani dei nostri chef di esperienza internazionale, sempre nel rispetto della tradizione.

Siamo segnalati sulla guida Michelin.

La cucina del Solferino

è da sempre una cucina di sostanza improntata su tradizioni piemontesi oggigiorno spesso dimenticate.

Gli oltre 30 piatti in carta sono in grado di soddisfare tutti i tipi di palati e le sempre più variegate esigenze alimentari; da vegetariani a celiaci ogni richiesta verrà accontentata dai nostri chef che mettono a disposizione tutta la loro esperienza maturata in anni.

Anche i nostri clienti abituali vedono in noi un vero e proprio punto di riferimento…Si spazia dalla “battuta di carne cruda di Fassone” all’insalata di “Ovuli Reali” , dai “Tajarin ai funghi Porcini” ai “Agnolotti di bue al sugo d’arrosto”…e ancora…
…il “Brasato al Barolo”, piatto simbolo insieme ai ”Ravioli del Plin” della tradizione enogastronomica piemontese…per non parlare poi del Tartufo bianco d’Alba.

Ovviamente solo ed esclusivamente durante la stagione adatta, si può degustare il “Tuber Magnatum” su “Fondute” delicate preparate al momento o se si preferisce affettato come tradizione vuole sulle “Uova al Paletto” cotte nelle cocotte di terracotta.

Per pranzi d’affari o eventi speciali un appuntamento da non perdere.

Le tradizioni Piemontesi

Come dicevamo la cucina del “Ristorante Solferino” si basa sulle tradizioni della cucina Piemontese che trova nelle stagioni fredde dell’Autunno e dell’Inverno le condizioni migliori per riproporne i piatti più tradizionali.

Ecco perché proprio in questi mesi offriamo alla nostra clientela il piacere di ritrovare quelli che sono storicamente considerati i “cavalli di battaglia” della cucina Piemontese.

Qualche esempio…

I Bolliti Misti

Che dire dei nostri bolliti misti?

Cuociamo i sette pezzi classici(scaramella, testina, coda, muscolo, gallina, cotechino e lingua) in pentole separate per evitare che i succhi grassi si mescolino al brodo magro e li tagliamo davanti ai nostri clienti accompagnandoli con salse della tradizione piemontese come il bagnetto verde o la salsa rossa. Accostiamo anche prodotti in perfetto connubio come il rafano grattugiato al momento o il sale grosso di Provenza…

Min. 8 persone – Solo su prenotazione – con almeno 5 giorni di preavviso

>>> SCARICA IL MENU <<<

La Bagna Cauda

Ormai la natura della Bagna caôda, principe della Regione e vera bandiera dei Piemontesi, dopo tante ricerche e discussioni, è un mistero svelato.

un po’ di storia….
…i vignaioli del tardo Medioevo avevano bisogno di un piatto straordinario e un po’ esotico per festeggiare insieme un evento per loro importantissimo, la spillatura del vino nuovo che segnava la messa al sicuro del raccolto più travagliato, più faticato e più insidiato.
Scelsero quindi di appaiare due materie prime locali e largamente disponibili, i buoni ortaggi della nostra terra e il prezioso aglio (prescritto dagli Statuti Medioevali e dai Bandi Campestri come coltura obbligatoria per ogni coltivatore proprietario), con l’aggiunta di acciuga salata in barili, che cominciava ad arrivare capillarmente ad ogni borgo e ad ogni collina grazie all’epopea degli Acciugai ambulanti occitani della Val Maira, e infine con un elemento quasi esotico e perfino costoso come l’olio d’oliva, scarsamente prodotto in Piemonte (che pure a quel tempo, prima delle grandi variazioni climatiche, aveva ulivi) e quindi per la maggior parte importato dalla vicina Liguria in cambio di grano, burro e formaggio che invece abbondavano.
Fu così che la bagna caôda diventò uno dei piatti simbolo della tradizione piemontese e grazie ai nostri chef la si può assaporare ancora oggi nelle serate tipicamente invernali(solo su prenotazione).

Una curiosita’…..è usanza del Solferino strapazzare qualche uovo di quaglia negli ultimi residui di bagna contenuti nel fujot.

Min. 2 persone – Solo su prenotazione – con almeno 2 giorni di preavviso

>>> SCARICA IL MENU <<<

Fritto Misto alla Piemontese

Il fritto misto piatto che nacque per desiderio e necessità di preparare una prelibatezza,andando ad impanare ,pastellare e poi friggere prodotti ricercati nelle case dell’antica nobiltà.L’unione di salato e dolce rende il piatto curioso e succulento.

Consiste in una selezione di oltre venti pezzi, tutti caratteristici della cucina piemontese, come filoni, granelle, animelle, croccanti e dorati insieme alle verdure rigorosamente di stagione e alle golosità dolci Piemontesi,come tradizione e professionalità impongono.
Min. 2 persone – Solo su prenotazione – con almeno 2 giorni di preavviso

>>> SCARICA IL MENU <<<

Il Tartufo Bianco d'Alba

Senz’ombra di dubbio uno dei prodotti più nobili delle nostre terre apprezzato non solo in Italia ma soprattutto nel resto del mondo.

Nella stagione migliore per noi diventa doveroso rendere omaggio a questa rarità reperendo dai nostri “tartufai” di fiducia i tartufi migliori per qualità, freschezza e pezzature proponendolo ai nostri clienti negl’abbinamenti più classici ad esempio sul Tajarin all’uovo, sopra una fonduta, su un risotto, ricoprendo un uovo al paletto, e forse meglio fermarsi qui!

Un “rito” affascinante quello del Tartufo che ogni anno, da Ottobre a metà Gennaio, tutti aspettiamo per godere di questo frutto della terra unico nel genere e motivo di vanto della gastronomia Piemontese.

Joël Robuchon: “La cucina è un atto di amore”

In questi giorni sono tanti in rete gli articoli che ci raccontano l’esperienza professionale di un grande chef, tanto grande da essere insignito di ogni onorificenza possibile., non più tra noi. Joël Robuchon è stato lo chef più stellato del mondo e ha gestito...

Marco De Bartoli: il pioniere del vino Marsala

Luigi Veronelli scriveva nel 1986: Ha l’irruenza solare della sua terra: quando lo incontri vorrebbe raccontarti tutto in pochi minuti, e farti assaggiare tutto, spiegarti la sua gioia e la sua soddisfazione per giudizi positivi al suo vino e insieme vorrebbe...

La guerra (stellata) di Parigi

Guerre “stellate” a Parigi: mentre l’Equipe de France sogna di conquistare la Coppa del Mondo nella finale di domani contro la Croazia ai Mondiali di calcio, alcuni rinomati chef di Francia si contendono un altro prezioso riconoscimento. Vale a dire la concessione di...