Tre perle per le feste di Natale a Torino

Per trascorrere al meglio le feste di Natale 2019, il Ristorante Solferino vi suggerisce tre perle d’arte e di cultura da visitare.

CENA REGALO SOLFERINO GIFT

CENA REGALO SOLFERINO GIFT: Clicca sull’immagine per scoprire un originale regalo per i tuoi affetti

L’Ospite Illustre

Dodicesima edizione dal 20 dicembre al 6 gennaio, de “L’Ospite Illustre” del Grattacielo Intesa Sanpaolo, nello Spazio Trentacinque del grattacielo.
Quest’anno è la volta di Giovanni Bellini (1432- 1516), uno dei massimi pittori del Rinascimento italiano e uno dei lavori più noti.
L’opera è stata eseguita forse per Alessio Agliardi, poi passata a sua figlia Lucrezia, badessa delle Carmelitane di Sant’Anna ad Albino. Successivamente è stata trasferita ad Alzano Lombardo, da cui ha preso il nome, nella chiesa di Santa Maria della Pace e infine acquistata da Giovanni Morelli, che nel 1891 l’ha donata all’Accademia Carrara Bergamo.

Andrea Mantegna a Palazzo Madama Torino

La Pala Trivulzio (Madonna in gloria con i santi Giovanni Battista, Gregorio Magno, Benedetto e Girolamo) è un dipinto di Andrea Mantegna, datato 1497 e conservato nella Pinacoteca del Castello Sforzesco a Milano.
L’opera, che deve il suo nome alla collezione del principe Luigi Alberico Trivulzio, venne realizzata originariamente per l’altare maggiore della chiesa di Santa Maria in Organo a Verona.

La Pala Trivulzio sarà esposta con molte altre nella mostra che si aprirà a Palazzo Madama: “ANDREA MANTEGNA. Rivivere l’antico, costruire il moderno” il 12 dicembre (fino al 4 maggio).
La rassegna presenta il percorso artistico del grande pittore, dagli esordi giovanili al lavoro di corte dei Gonzaga, articolato in sei sezioni che evidenziano momenti particolari della sua carriera, dei suoi interessi e della sua personalità artistica.
Il percorso espositivo presenta capolavori dei maggiori protagonisti del Rinascimento: opere di Donatello, Antonello da Messina, Pisanello, Paolo Uccello, Giovanni Bellini, Cosmè Tura, Ercole de’ Roberti, Pier Jacopo Alari Bonacolsi detto l’Antico e infine Correggio.
l percorso della mostra è preceduto e integrato, nella Corte Medievale di Palazzo Madama, da uno spettacolare apparato di proiezioni multimediali.

Autoritratto di Leonardo

Dal 10 dicembre si può di nuovo ammirare l’Autoritratto di Leonardo da Vinci, fino all’8 marzo visibile alla Biblioteca Reale nella mostra “Il tempo di Leonardo. 1452 – 1519”, organizzata dai Musei Reali.
Attraverso i preziosi materiali custoditi in Biblioteca, l’esposizione ripercorre oltre sessant’anni di storia italiana ed europea.

Un periodo di grande fermento culturale in cui si incrociarono accadimenti, destini e storie di grandi protagonisti del Rinascimento, da Michelangelo a Cristoforo Colombo, dal Savonarola a Cesare Borgia, dalla caduta dell’Impero Romano d’Oriente all’avvento del Protestantesimo e all’invenzione della stampa, eventi che mutarono per sempre il corso della storia.

 

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Archivio articoli