Lo scorso anno, Tra i 50 luoghi che il New York Times consigliava di visitare c’era un’unica meta italiana: Torino. La città della Mole è al trentunesimo posto in classifica, premiata per “la riqualificazione urbana della vecchia capitale italiana dell’industria”.

a

Ci siamo resi conto che il Solferino avrebbe dovuto trovare la giusta soluzione per poter soddisfare i clienti con un servizio di livello, ma sufficientemente flessibile da permettere la visita alla città senza il problema logistico di dover incastrare il pranzo o la cena tra probabili code museali e mostre dalla visita non breve.

Il nostro lavoro non può, non vuole fermarsi ad un’offerta di ristorazione, perché crediamo nel radicamento nel territorio.

Al Ristorante Solferino nulla è lasciato al caso, per offrire 7 giorni su 7 un supporto a 360°

Abbiamo raddoppiato gli sforzi, preparato in ogni dettaglio un servizio speciale, abbinando alla grande esperienza di ristorazione un supporto adeguato.

E allora, nel weekend che vedrà l’accensione delle splendide Luci d’Artista, abbiamo pensato di metterci ancora di più al servizio della città.

Non è la prima volta che elaboriamo qualcosa di particolare e, mutuando l’esperienza positiva già proposta più volte in passato, per il primo ponte della stagione autunnale 2017, dal 28 ottobre al 5 novembre, abbiamo predisposto un servizio con orario continuato e cucina operativa tra le 12.15 e le 22.30.

Ci piace rimarcare che tantissime referenze indichino come con il nostro personale si possa dialogare con la clientela in diverse lingue straniere per suggerire percorsi gastronomici di tradizione, con passione e competenza.

c

MA