“Il mio ringraziamento va a tutta la mia squadra, ma il primo pensiero va ai Refettori, al progetto che stiamo portando avanti, alla lotta per una cucina più solidale”. Sono state queste le prime parole di Massimo Bottura, appena premiato come Miglior ristorante del Mondo per la seconda volta.

Primo nella storia del premio “World’s 50 Best Restaurants” a bissare la vittoria.

E con lui sono in totale quattro gli chef italiani in classifica, ovvero: Niko Romito del Reale di Castel di Sangro salito dal 43esimo posto al 36esimo, Massimiliano Alajmo de Le Calandre salito dal 29esimo al 23esimo posto e Enrico Crippa con il suo Piazza Duomo, ben saldo nei migliori 20 con un grande 16esimo posto.