“Innanzi tutto, l’emozione! Soltanto dopo la comprensione!”
(Paul Gauguin)

Tante volte abbiamo raccontato in questo blog la bellezza dell’arte, anticipato l’arrivo di mostre, descritto le emozioni davanti a quadri, statue e installazioni, uscendo dal nostro locale, percorrendo le più belle vie di Torino.

Ma, da qualche settimana abbiamo voluto portare la tavolozza e i colori all’interno del Solferino.

Da anni esponiamo nel locale i lavori di artisti che illuminano le pareti, ma da marzo qualcosa è cambiato.

Elena Ershova, giovane artista russa, espone opere che collegano i colori alla fantasia, ci riportano ad una dimensione sovrannaturale, attraverso elementi e personaggi che si rapportano alla letteratura, all’arte, ai grandi maestri.

Opere eclettiche, che prendono ispirazione da modelli spesso lontani tra loro, addirittura agli antipodi – passando da Leonardo a Dalì, da soggetti della tradizione del Carnevale veneziano ai particolarissimi personaggi di Tim Burton, restituendo sempre caratteri di una umanità rivelata, misteriosa, ma realistica.

Un importante riferimento delle opere esposte sono i personaggi di Alice in Wonderland, il film di Tim Burton del 2007, che ambienta in età vittoriana il romanzo fantastico pubblicato per la prima volta nel 1865 dal matematico e scrittore inglese Lewis Carroll.

Proprio la particolarità dei personaggi esalta l’utilizzo dei colori e la ricerca di Elena.

Grande eleganza nelle sue opere e l’esaltazione dei particolari, attraverso l’utilizzo di colori vivi e sfrontati.

Cenare tra queste opere ricrea un’atmosfera di relax, ma allo stesso tempo delinea spazi che abbinano alla grande tradizione enogastronomica, la passione per l’arte e la ricerca del dettaglio.

Venite a trovarci, vi aspettiamo.